IC SERSALE

Sportello d’ascolto AID

 
Print Friendly, PDF & Email

SPORTELLO D’ASCOLTO AID

(Associazione Italiana Dislessia, ente Formatore riconosciuto con Decreto del MIUR del 6.12.2004)

La scuola e la famiglia rappresentano gli ambiti privilegiati in cui avvengono la crescita, la formazione e la socializzazione dell’individuo. La scuola in particolare non è solo un luogo in cui si promuove l’apprendimento formale e in cui si acquisiscono conoscenze, ma è uno spazio privilegiato di relazione, di incontro.

Per favorire spazi di inclusione e supporti altamente professionali, l’Istituto G. Bianco di Sersale/Zagarise attiva uno SPORTELLO D’ASCOLTO AID, il cui fine è quello di offrire attività di consulenza a genitori e docenti, cioè alle figure che intervengono nell’azione educativa, didattica e di socializzazione degli alunni con DSA, per sostenerli nelle diverse fasi del processo di apprendimento. L’ambito dell’intervento quindi sarebbe anche quello della prevenzione del disagio della dispersione scolastica nonché rimozione degli ostacoli per il pieno successo formativo della persona; promozione del successo formativo attraverso azioni volte al recupero degli alunni con DSA; sostegno all’aggiornamento e alla formazione degli insegnanti ai fini di valorizzare la professionalità docente e garantire la qualità dell’offerta formativa; attenzione alle dinamiche relazionali e alla dimensione comunicativa tra docenti, famiglie ed alunni.

OBIETTIVI

Ascoltare i genitori relativamente alle problematiche connesse ai propri figli.

Sostenere la genitorialità nel rapporto con i Servizi sanitari per un eventuale iter diagnostico.

Fornire informazioni circa le disposizioni normative vigenti in tema di inclusione.

Dare indicazioni in merito alle misure compensative e dispensative, in vista della individualizzazione e personalizzazione della didattica.

Collaborare all’individuazione di strategie volte al superamento dei problemi esistenti nella classe con alunni DSA.

Favorire la riflessione su situazioni di criticità relazionale che coinvolgono i docenti.

Collaborare per costruire insieme percorsi per affrontare le situazioni problematiche.

Favorire l’integrazione delle strategie tra scuola e famiglia.

Fornire informazioni riguardanti enti, associazioni, istituzioni agenti sul territorio.

Diffondere le notizie riguardanti l’aggiornamento e la formazione nel settore.

FINALITÀ

Offrire consulenza, supporto, indicazioni per coloro che ne fanno richiesta, fornendo uno spazio di ascolto in cui poter esprimere dubbi, disagi e difficoltà.

Progettare insieme un percorso scolastico finalizzato alla promozione del successo scolastico degli alunni con DSA.

Aspetti logistici

Lo sportello d’ascolto AID prevede colloqui con i soggetti interessati che ne faranno richiesta previa prenotazione. Gli appuntamenti saranno fissati con cadenza mensile presso uno spazio messo a disposizione all’interno della scuola. La formazione docenti e l’attività di screening per i DSA saranno programmate e concordate con il dirigente scolastico.

Modalità di prenotazione

La prenotazione potrà avvenire, garantendo anonimato e riservatezza ad un numero telefonico dedicato allo sportello di ascolto:

Tempi: lo sportello sarà attivo durante l’orario scolastico e gratuito per gli utenti (alunni, genitori, insegnanti, educatori) per l’intero anno scolastico

Referente dello sportello: Tutor dell’apprendimento per alunni con DSA (Referente AID).

L’Istituto Comprensivo G. Bianco fruisce del Servizio Sportello AID, attraverso la stipula di una convenzione con la sede nazionale, Prot. N° 3738 del 25.10.2019